Home

Comunicato Stampa 1/2017

Premio Stresa di Narrativa 2017

La Giuria dei Critici ha deciso di attribuire una “targa speciale” a Dada Montarolo per il libro “Nessun messaggio nuovo”.

cover-dada-ebook

Qui di seguito il comunicato integrale:

“Selezionate le cinque opere finaliste dell’edizione 2017 del Premio Stresa di Narrativa”
La giuria dei Critici del Premio Stresa di Narrativa, composta da Piero Bianucci, Maurizio Cucchi, Orlando Perera, Marco Santagata e presieduta da Gianfranco Lazzaro ha selezionato le cinque opere finaliste del Premio Stresa di Narrativa 2017.

Le cinque opere selezionate, tra le oltre cinquanta pervenute, saranno ora sottoposte alla Giuria dei settanta Lettori che, congiuntamente alla Giuria dei Critici, sceglierà il vincitore.
I finalisti sono:
“Appunti di meccanica celeste” di Domenico Dara edito da Nutrimenti
“Vita di Nullo” di Diego Marani edito da La nave di Teseo
“Un’educazione milanese” di Alberto Rollo edito da Manni Editore
“Ogni spazio felice” di Alberto Schiavone edito da Guanda
“La regola dei pesci” di Giorgio Scianna edito da Einaudi

Il Premio Stresa di Narrativa sarà consegnato DOMENICA 22 ottobre p.v. – alle ore 17 – nei magnifici Saloni Liberty dell’Hotel Regina Palace di Stresa (entrata libera).

La manifestazione è organizzata dall’Associazione Turistica Pro Loco di Stresa, con il patrocinio e sostegno della Città di Stresa e con il contributo della Fondazione Banca Popolare di Novara per il territorio.

Targhe della Giuria

La Giuria dei Critici ha altresì deciso di attribuire le seguenti “targhe speciali” a:
“Un’insolita armatura” di Alessio Bergamin edito da Cleup sc
“Il segreto di Blanca” di Laura Calderini edito da LuoghInteriori
“Le radici del mirto – Donne ribelli contro la violenza” di Maria Grazia Corradi edito da Erga Edizioni
“Non si piange sul latte macchiato” di Bruno Gambarotta edito da Manni Editore
“Nessun messaggio nuovo” di Dada Montarolo edito da Gabrielecapellieditore (Mendrisio-Svizzera)
e di attribuire la “menzione speciale per gli autori locali” a: “La ragazza col peluche” di Nicola Binda e Sara Capasso edito da Goalbook Edizioni
“L’angelo che scese a piedi dal Monte Rosa” di Alberto Paleari edito da MonteRosa edizioni

Per la versione integrale:
www.stresaturismo.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...