Home

POESIA
Collana diretta da Fabiano Alborghetti.

La GCE inizia, anzi riprende, la pubblicazione di libri di poesia. La collana prevede, per ora, la selezione di un titolo all’anno e la scelta sarà affidata allo scrittore Fabiano Alborghetti.

Al momento non si accettano manoscritti.



2002

copertinaMacello



 

Fabiano Alborghetti è un poeta svizzero di lingua italiana, nasce nel 1970 e vive in Canton Ticino (Svizzera).
Ha collaborato come direttore editoriale per diverse case editrici curando a vario titolo la pubblicazione di almeno venti libri.
È stato direttore artistico per la Svizzera della rassegna PoesiaPresente nel 2009, 2010, 2011 e 2012;  co-direttore artistico del POESIAPRESENTE Festival 2012 di Monza (con Dome Bulfaro, fondatore) e tra i numerosi progetti ha curato “Leggere, con cura” presso i nosocomi EOC Ospedale Regionale di Lugano Civico e Italiano e Clinica di Riabilitazione di Novaggio, distribuendo nel complesso 45.000 cartoline con stampata una poesia di autori svizzero-italiani.
È attivo da oltre dieci anni nella promozione della poesia scrivendo di critica letteraria per riviste e sul web, creando rubriche dedicate, programmi radio o progetti in carceri, scuole e ospedali.
Ha collaborato con la Fondazione Sasso Corbaro per le Medical Humanities per i quali ha tenuto interventi che mettono in dialogo letteratura e pratiche di cura.
Ha coordinato, per il festival Babel di Bellinzona, una antologia di poeti ticinesi in Polonia poi pubblicata dale edizioni Biuro Literackie e due quaderni antologici di poesia ticinese per la rivista svedese Staden.
È uno degli autori chiamati da Pro Helvetia per coniare un “motto” in accompagnamento alla manifestazione itinerante Ménage.
Ha scritto per il teatro drammaturgie ed adattamenti tra i quali La notte dei desideri di Michael Ende che ha immediatamente ottenuto il nulla osta dall’editore italiano, tedesco e dagli eredi della famiglia Ende.
È co-Direttore Editoriale della rivista Atelier (occupandosi della versione online) e nel comitato scientifico di Babel, Festival della traduzione letteraria.
Suoi testi compaiono inoltre in una moltitudine di antologie; per pubblicazioni in rivista è stato tradotto in una decina di lingue. Ha ricevuto la borsa letteraria di Pro Helvetia nel 2008 e nel 2014.