Home

Primavera 2020

cover-guaritore-defi

Damiano Leone
Il guaritore
15×21 cm, ca 432 pp,

In una notte fitta di stelle che brillano sulla Gerusalemme di duemila anni fa, nel silenzio di un sepolcro scavato nella roccia, un uomo veglia il cadavere di un condannato a morte. In apparenza una scena abbastanza usuale all’epoca. L’uomo, nudo e completamente inerme, è Mark Sacks e proviene dalla nostra epoca. Deve portare a termine il compito più straordinario mai affidato a un singolo individuo, perché il corpo vegliato dovrebbe appartenere a un uomo passato alla storia con il nome di Gesù di Nazareth.

Le cose però non vanno come le alte sfere vaticane auspicavano e Jeshua, così verrà chiamato l’uomo giunto nella nostra epoca al seguito del primo crononauta, si rivelerà un personaggio fortemente contraddittorio. Completamente privo di memoria, nonostante abbia il fisico e l’indole di un guerriero piuttosto che del profeta illuminato, si rivelerà capace di sensazionali guarigioni.

Proprio a causa di queste straordinarie doti diviene presto oggetto di accese dispute tra i poteri economici, politici e religiosi (ma non solo) che dominano nel pianeta. Ma il soggetto di tante e non sempre innocue attenzioni non ci sta, e lo dimostrerà riuscendo a evadere dal segretissimo centro ricerche in cui è stato segregato.

Nel successivo e istintivo peregrinare in un mondo che gli appare totalmente alieno giunge a Roma dove un vecchio papa, eletto in un momento di transizione, rivelerà una determinazione e una bontà degne di un sincero seguace del Cristo.

Eppure proprio nelle istituzioni della Chiesa si è infiltrato l’avversario più temibile di tutti: un nemico che serve il Male su scala non puerilmente planetaria ma universale.

Durante le drammatiche fasi di un inevitabile confronto su una scacchiera dove non sempre i pezzi del gioco sono quello che sembrano, dovrà guardarsi anche da chi gli si dichiara amico; ricevendo invece sostegno da quelli che si erano prefissi di combatterlo senza esclusione di colpi.

Quando grazie a questo inatteso alleato Jeshua sembrerà uscirne vincitore, proprio allora i suoi nemici sferreranno un terribile attacco che metterà in ginocchio lo stesso cuore della cristianità. Ma al contrario di ogni previsione di chi ha voluto e progettato l’immane olocausto, quando nel momento culminante di un’apoteosi distruttiva l’artefice di una svolta spirituale senza precedenti sparirà dalla scena non sarà che una sconfitta momentanea: perché di là da qualsiasi diversità culturale, etnica o religiosa, nell’animo di ogni uomo di buona volontà il seme di ciò che ha gettato non tarderà a germogliare.


Dello stesso autore:

COVER-SIMBOLO-EBOOK

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.