Home

© Rivista Hub n. 5, Maggio 2021

Letture
Sulla luna, fra i tram e le cravatte di Paradeplatz
di Arturo Riva

Sono, questi, appuntamenti d’affinità elettiva: verso una città, verso i libri che si portano nel tascapane, quasi degli amuleti, e addirittura d’amicizia verso la folla, non quella oscena e biopolitica delle megalopoli né quella «pazza» degli scrittori romantici, ma la dolce folla solitaria di un Georges Perec, che nell’ottobre del 1974 sedette per tre giorni consecutivi nei caffè e sulle panchine di place Saint-Sulpice, a Parigi, ricavandone il celebre Tentativo di esaurimento di un luogo parigino, veloce quaderno d’insignificanze.
Più esploso nel tempo, e negli abbracci di una prosa intimista che ricorda il bagliore degli schermi dei laptop sui treni della sera, lontano dunque dall’istantaneo taccuino di Perec, e quasi d’intento rovesciato, è A Zurigo, sulla luna di Yari Bernasconi e Andrea Fazioli, che per un anno intero si sono incontrati, una volta al mese, a Paradeplatz.
Un saggio di natura sperimentale ed esistenziale, tra parole e immagini, su una piazza che è un protocollo di civiltà, che ha diritto di veto sulla fantasia, che è un testimone oculare («Hier ist das Geld») e che proprio per questo si presta non tanto alla flânerie ma allo sguardo da outsider: «In fondo, anche la familiarità con Paradeplatz è una nostra proiezione».
In altre e poche parole: un saggio sull’amicizia.

Link: Hub/Corriere del Ticino


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.