Home

13 settembre 2021

Gerry Mottis
Domenica Matta
Storia di una strega e del suo boia
Romanzo storico
15×21 cm, 336 pp, Euro 20,00
ISBN 978-88-31285-17-9

Disponibile anche in versione elettronica su più piattaforme.

Venezia, 1615. Durante i festeggiamenti per la nomina del nuovo doge, un uomo incappucciato sventa un attentato in piazza San Marco. Nessuno sa che quell’individuo è il boia del Comungrande di Mesolcina, da dove è fuggito l’anno prima in tutta segretezza.
Assoldato quale Maestro d’ascia nel potente Arsenale navale della Serenissima, cerca di ricostruirsi una vita lontano dai clamori delle esecuzioni capitali. Ma una verità inconfessata lo riporta ben presto sulle orme del passato e della donna amata, Saphira, lasciata in balia del proprio destino nel piccolo borgo alpino di Roveredo dove, a un anno di distanza, si sta consumando una persecuzione spietata di streghe.
Nelle maglie del Tribunale dei Trenta è caduta Domenica Matta, additata per aver partecipato ai “giochi del Berlotto”, cioè al Sabba.
Al boia spetta un’ultima difficile prova: redimere la donna in nome della ragione oppure condurla al patibolo per riscattare il proprio amore e sua figlia.

Basato sul verbale autentico del processo, il romanzo si sviluppa in una trama avvincente e carica di tensione.
Séguito di Terra bruciata, Domenica Matta narra la storia – più unica che rara – di una donna processata per stregheria per ben due volte, da bambina e trentatré anni dopo.
Una vicenda che riporta drammaticamente alla luce un passato scomodo fondato sulle superstizioni, l’intolleranza e l’ingiustizia.


Gerry Mottis (1975), originario della Valle Leventina, è nato e cresciuto a Lostallo GR. Oggi vive con la sua famiglia a Rivera. È insegnante di lingua italiana e storia alle Scuole Medie di Roveredo GR e Professionali Superiori a Giubiasco.
Ha pubblicato una decina di libri: raccolte poetiche, di racconti e romanzi tra cui “Oltre il confine e altri racconti” (Armando Dadò Editore, 2010), “Fratelli neri. Storia dei primi internati africani nella Svizzera italiana” (Armando Dadò Editore, 2015), “Terra bruciata. Le streghe, il boia e il diavolo (Gabriele Capelli editore, 2017), “In cammino con Dante. Viaggio commemorativo all’Inferno” (Salvioni editore, 2021).
Per maggiori informazioni: http://www.gerry-mottis.ch


Dello stesso autore:


RECENSIONI/SEGNALAZIONI

© SoloLibri.net, 20.09.2021

Recensioni di libri
Domenica Matta. Storia di una strega e del suo boia di Gerry Mottis
di Mario Bonanno

Gabriele Capelli Editore, 2021 – Basato sul verbale del processo, il romanzo è serrato e ben scritto, e il contesto descritto è restituito da Gerry Mottis con un’aderenza storica funzionale tanto allo sviluppo della trama, quanto all’attendibilità di parte della vicenda.

Tra i diversi meriti di Domenica Matta. Storia di una strega e del suo boia di Gerry Mottis (Capelli editore, 2021) il primo risiede nel sotto-testo: tenere a mente cosa possono fare fanatismo religioso e ignoranza se combinati insieme all’esercizio del potere. Non invento nulla di nuovo: nell’evo compreso tra il 1450 e il 1750 la cosiddetta caccia alle streghe ha determinato in Europa un genocidio sistematizzato succedaneo di superstizione o isteria di massa: attraverso l’uso capillare della tortura, zelanti carnefici e uomini di cosiddetta fede estorcevano confessioni senza fondamento (tra 35.000 e 100.000 le vittime). Le presunte “streghe” erano di fatto donne (spesso giovinette) dedite all’utilizzo di erbe medicamentose o psicotrope, i cui effetti potevano talvolta indurre allucinazioni scambiabili per esperienze di tipo orgiastico o diabolico.

Il tempo in cui si compie il destino di Domenica Matta (giovane moglie e madre di due figli ancora piccoli) è il 1616, il luogo Roveredo, minuscolo borgo assediato dalla corona delle Alpi, dove il deperimento di alcuni capi di bestiame, e una manciata di eventi disastrosi vengono interpretati come segnali della nefasta presenza del Maligno all’interno del paese. Nelle impietose (quanto ottuse) spire del Tribunale dei Trenta cade dunque anche Domenica, vessata per due mesi, quindi giustiziata con l’accusa di stregoneria. La sua vicenda (autentica) mette i brividi, in quanto la sua via crucis è descritta con dovizia di particolari (dall’interrogatorio alle torture alla condanna a morte attraverso decollazione); e in quanto, più in generale, paradigmatica della violenza di cui è, da sempre, capace il Potere.

La vita breve di Domenica Matta si incrocia nel romanzo con quelle del suo boia, tale Kasper Abadeus, uomo in fuga dal suo stesso destino, tormentato dai fantasmi, in primo luogo quello di Saphira, maliarda amata e abbandonata, forse condannata a sua volta come strega. Presente e passato del carnefice si intersecano sulla scorta di un dilemma ulteriore: cercare di salvare l’innocente Domenica oppure giustiziarla, sperando di riscattare così il suo antico amore?

Basato sul verbale del processo (in appendice, da pag. 313), il romanzo è serrato e ben scritto, solo il turpiloquio dell’esorcismo di Caterina dell’Albertone (da pag. 83) risulta forse un po’ troppo attuale, in certo qual modo pedissequo al climax inflazionato dell’Esorcista di Blatty.
L’altro merito principale di Domenica Matta si riferisce ai contesti in cui si sviluppa la vicenda (Venezia, il Comungrande di Mesolcina, Roveredo) restituiti da Gerry Mottis con un’aderenza storica funzionale, tanto allo sviluppo della trama, quanto all’attendibilità di parte della vicenda.

Link: SoloLibri


© Convenzionali, 14.09.2021

Libri
“Domenica Matta”
di Gabriele Ottaviani

Sarebbe stato bello continuare a fare quello che aveva sempre fatto, pensava la Domenica…

Domenica Matta – Storia di una strega e del suo boia, Gerry Mottis, Gabriele Capelli editore.

Quando a Marcantonio Memmo succede come novantaduesimo doge di Venezia Giovanni Bembo la Serenissima è in festa, e lo è ancor di più perché un uomo sventa un attentato. Si tratta – ma nessuno lo conosce, è lì per rifarsi una vita, lontano dalla morte, dall’ignoranza, dalla superstizione, dall’invidia, dall’intolleranza e dalla cieca ingiustizia – del boia del Comungrande di Mesolcina, da cui è fuggito in segreto da un anno.

Ma ben presto il passato, e il pensiero della donna amata, lasciata in balia del destino a Roveredo, all’ombra delle Alpi che si stagliano maestose nel cielo dove si addensano mefitiche le nubi della caccia alle streghe, tornano a bussare alla sua porta, e…

Basato sul verbale autentico del processo, il romanzo, seguito di Terra bruciata, narra la storia di una donna processata per stregoneria per ben due volte, da bambina e trentatré anni dopo, e nonostante l’ambientazione secentesca è per molti versi più attuale che mai.

Da leggere.

Link: Convenzionali


© Cooperazione, 14.09.2021

Tempo libero/bestseller

Errore dell’arte e Domenica Matta segnalati su Cooperazione.


© Radio Bruno Brescia, 13.09.2021

PALCOSCENICO – Intervista a Gerry Mottis

Il video integrale per gentile concessione di Radio Bruno Brescia

Link: Radio Bruno Brescia


© Lettrice Assorta, 13.09.2021

DOMENICA MATTA- Storia di una strega e del suo boia di Gerry Mottis

Esce oggi DOMENICA MATTA di Gerry Mottis, una storia affascinante edita Gabriele Capelli Editore che ringrazio per la lettura in anteprima. Il libro arriva come seguito di TERRA BRUCIATA, che ripercorre quattro processi autentici contro due streghe e due stregoni tra il 1614 e il 1615.

Devo confessare di aver letto DOMENICA MATTA senza conoscere il romanzo prequel, ma non ho riscontrato nessun problema: sono due opere non subordinate l’una all’altra, e gli eventi importanti del primo volume sono opportunamente ben rievocati nel secondo, attraverso le reminescenze del protagonista.

Il libro racconta le vicende di Domenica e del boia Kaspar Abadeus.

Domenica è accusata di aver partecipato assieme ad alcuni complici ad un Sabba per adorare il Diavolo e in quell’occasione aver ricevuto dei poteri sovrannaturali, capaci di scatenare iatture di ogni tipo. Kaspar invece è un boia. I suoi ferri del mestiere sono corde, spade, sferze, mannaie, pinze, uncini e arpioni. Con il tempo Kaspar ha maturato la consapevolezza che stregoneria sia il frutto di un periodo caratterizzato da profonde idiosincrasie, “suggerita dai Giudici e palesata sotto tortura da creature illetterate”. Ha provato a ricostruirsi una vita diversa cambiando identità, ma l’ombra del passato lo rincorre fino alle terre veneziane dove ha trovato rifugio assieme a Diana, figlia della donna amata. A causa di una serie di circostanze che non svelo, Kaspar è obbligato a rivestire i panni del carnefice e affiancare il Boia della Serenissima…

Sulla trama non vado oltre per non rovinare la sorpresa dei lettori. L’atmosfera che si respira è inquietante, intrisa di pregiudizi e superstizione.

Ho fatto il tifo per la salvezza Domenica, madre di famiglia, costretta a sopportare torture raccapriccianti senza avere nessuna colpa. La descrizione dei suoi ultimi momenti mi ha fatta commuovere: “Che dignità vi è” chiede Domenica al boia, “nel tormentare una madre innocente per settimane fino a strapparle una menzogna pur di consegnare un colpevole al popolo?”. La risposta è carica di significato e trasmette la grande umanità dietro alla facciata del carnefice.

Romanzo pregevole, accuratissimo nelle descrizioni dei personaggi e del contesto storico; la trama prende spunto dal processo che ebbe realmente luogo nel febbraio del 1616 presso il Comungrande di Mesolcina e Calanca contro Domenica, accusata di stregoneria. Il personaggio di Kaspar è anch’esso ispirato ad una figura realmente esistita.

Profondo, intenso e struggente. Consigliato!

Link: Lettrice Assorta


© Radio Città Aperta – Roma

Valori in corso con Ludovica Valori

Storia della “strega” Domenica Matta: Intervista a Gerry Mottis


Il Quotidiano del Sud (ed. Irpinia), 08.09.2021

Segnalazione del libro di Gerry Mottis “Domenica Matta”

Link: Il Quotidiano del Sud

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.