Home

© Il progresso magazine, marzo 2020

IL GUARITORE
Romanzo di Damiano Leone

Se uno dei personaggi del romanzo fa “Kuiper” di cognome, il lettore non può avere dubbi: sta per affrontare un’opera scientifica. Com’è ben noto, Gerard Kuiper è un astronomo statunitense di origine olandese, dal quale prendono nome molte entità astronomiche quali asteroidi e crateri lunari, marziani e mercuriani.

Per “fascia di Kuiper” si intende, poi, un’area del sistema solare che si estende oltre l’orbita di Nettuno.
In questo romanzo la scienza, infatti, è una delle protagoniste

L’opera Il Guaritore si dedica alla dimensione che va dal sapere scientifico a quello empirico e tratta il rapporto – sempre meno antagonistico e più collaborativo – fra la scienza e la religione.

Nel romanzo, il professore Josep Kuiper è una delle figure chiave del CRAG (Centro della ricerca avanzata di Ginevra). Ufficialmente il Centro si occupa dei nano-robot che, inseriti all’interno del sangue dell’uomo, sono capaci di guarirlo da una moltitudine di malattie.

In più, ci sono ricerche che si svolgono in una totale riservatezza. Queste riguardano i viaggi nel tempo e una ricerca finalizzata a comprovare l’esistenza di Dio.

Mark Sachs, uno scienziato più giovane del professore, ne diventa segretario e viene coinvolto in un progetto scientifico ambizioso che, però, non gli garantisce l’incolumità. Gli viene chiesto di viaggiare nel tempo per testimoniare la resurrezione di Gesù Cristo. Ma da quella breve spedizione Mark Sachs non torna da solo.

Un altro uomo viene all’improvviso catapultato a Roma dei tempi nostri, si sospetta che sia proprio quel Jeshua che oggi chiamiamo Gesù. İl suo trasferimento nel tempo e nello spazio viene attentamente seguito da parte di alcuni esponenti di islam di Er Riyadh e dalla CNN. Più tardi, a sorpresa, le notizie saranno contraddittorie.
Qual è la verità sull’identità di quell’uomo?

La risposta alla quale arriverà il lettore potrà essere ambivalente. Vacillare nel dubbio è un po’ il cammino di molte scoperte, comprese quelle scientifiche. Damiano Leone crea un interessante intrigo, il romanzo si legge tutto d’un fiato. A tante domande si ottengono risposte, alcune restano aperte o si lasciano intuire al “sesto senso” del lettore.

Ciò che, invece, emerge come una immutabile certezza, è il contrasto fra la luce e la tenebra. l’Autore non ha una visione catastrofica dello sviluppo dell’umanità. Anzi. Egli crede nella conservazione della vita sulla Terra perché l’intelligenza di un essere vivente, sia esso uomo o animale, sarebbe, secondo lui, la migliore alleata della luce. E la lotta fra la luce e la tenebra continua. Com’è costante questa lotta, così incessante resterà il nostro desiderio della conoscenza.

Link: Il progresso magazine


cover-guaritore-defi


Cover-simbolo-DEFI-GCE

One thought on “Il progresso magazine – Il guaritore

  1. Veramente un “romanzo” con molti spunti di riflessioni. Io non appartengo ad nessun a una religione o movimento politico, ma il messaggio intrisico del racconto è un messaggio reale: la Lotta interiore fra Bene è Male è eterno e si propaga a tutti gli esseri viventi del nostro pianeta e non solo! Senza questa Lotta niente potrebbe esistere!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.