Home

Un estate all’ascolto

Nelle prossime settimane saranno parecchi gli appuntamenti per ascoltare alcune storie di Flavio Stroppini.

Partiamo dall’omaggio al centenario dada (che verrà presentato in un ascolto pubblico al “ Territori – Festival di teatro in spazi urbani” di Bellinzona e messo in onda su RSI Rete Due) e dai passaggi radiofonici (sempre su RSI Rete Due) de “In difesa del tunnel” e “Il disastro di San Paolo”. Poi la lettura (sempre al Festival Territori) de “I cani” (edizioni Fuoridalcoro) e “Alang” (inedito del nuovo romanzo) e in agosto la messa in onda del progetto ideato da Sergio Ferrentino “Olimpicamente”, dove ho avuto l’occasione di “entrare nella testa” di grandi atleti elvetici (Roger Federer, Werner Günthör, Hélène de Poutalès, Louis Arnold Zutter e Gabrielle Andersen Schiess). E infine, per chi sarà a nord – dopo le giornate letterarie di Soletta, il Festival di radiofonia Sonohr di Berna, gli inviti in occasione della “Settimana della lingua italiana nel mondo” in Iran, Cina, USA, Tunisia e India – il radiodramma “Il viaggio di Arnold” sbarca a Leipzig.

____________________________________________

Domenica 10 luglio 2016 | 17:35
Domenica in scena | RSI Rete Due
Ritratto magnetofonico
Di Flavio Stroppini
Con Claudio Moneta e Matteo Carassini, Enrico Bianda, Diego Gaffuri registrazione e montaggio Yuri Ruspini, Angelo Sanvido
“Disegnavo già in fasce, e disegnerò, anziché scriverlo, anche il mio testamento; così si può dire che disegnai anche quando scrissi i libri.”
Felice Filippini fu un personaggio eclettico, carismatico, ricolmo di curiosità e passioni. Per lui “Non avere qualcosa da dire rimava con morire”, essere “onesti e scomodi” era l’unica soluzione per potersi guardare allo specchio e addormentarsi. Ne ho conosciuti di uomini e donne di questa levatura, con questa fame animale per la vita, ben coscienti di tutto quanto il loro divorare avrebbe comportato. Li ho ammirati e presi a esempio. E tutti quei pochi, con quel coraggio lì intendo, allertano dal vagabondare in quel territorio di chiaroscuro che è il mescolarsi di arti. “Attenzione all’amore per la gente!” aggiungono “Porta a ritrovarsi nelle strade, con gli sconfitti, con gli ultimi, ma è vita!”. Se c’è una lezione che Felice Filippini ci può dare è quella della curiosità. Curiosità che porta a indagare, riflettere, conoscere e manifestare le proprie opinioni. Curiosità che porta all’essere liberi, nonostante tutto il chiacchiericcio che quel tipo di libertà produce negli invidiosi. Eh già, non c’è verità più contemporanea.
“Perdonatemi” scrive Filippini “è sterminato quanto uno può combinare in quasi trent’anni. Quadri, disegni, affreschi, tappezzerie, romanzi, saggi, drammi radiofonici, ballate, opere di teatro; traduzioni, quel po’ di giornalismo … e trova anche il tempo di annoiarsi, se un giorno non gli è riuscito di recarsi nell’atelier…” Duro lavoro e vivere, questa è la strada, cercando “Tra le trippe qualche pepita di poesia”.
____________________________________________

Mercoledì 13 luglio, 2016 | 18.15
Galleria Benedettini | Bellinzona
Festival di teatro in spazi urbani
In collaborazione con la Libreria Casagrande
www.territori.ch
Letture al tramonto
I Cani | Alang
Al tramonto. Un momento di calma, di ascolto, dove la parola da sola occupa tutta la scena e diventa protagonista. Flavio Stroppini propone due letture: una dal porto di Tunisi dove l’autore ha soggiornato per settimane (“I cani”, Edizioni Fuoridalcoro), l’altra da Alang, il cantiere di smantellamento navi più grande del mondo, in India, dove lavorano 50 mila shipbreakers.
____________________________________________

Giovedì 14 luglio | 22.00
Casa del Popolo | Bellinzona
Festival di teatro in spazi urbani
Ascolto pubblico in cuffia
http://www.territori.ch

Domenica 17 luglio 2016 | 17:35
Domenica in scena | RSI Rete Due

Dada | 14 luglio 1916
Omaggio al centenario del dadaismo
Di Flavio Stroppini
Con Claudio Moneta, Matteo Carassini, Davide Garbolino, Jasmin Mattei, Luca Maciacchini, Augusto Di Bono e Riccardo Ruggeri, Musiche originali composte ed eseguite da Andrea Manzoni, Registrazione ed editing voci in olofonia Yuri Ruspini, Registrazione musiche e sound design Gabriele Kamm, Produzione Francesca Giorzi
Da anni Rete Due utilizza il sistema di registrazione binaurale. Ascoltando i risultati con delle cuffie stereofoniche ci si immerge nel mondo dell’audio 3D.  “Dada ǀ 14 luglio 1916”  è un radiodramma realizzato appositamente per l’ascolto in cuffia. «Dada è una nuova tendenza artistica». Così recitò Hugo Ball durante quella prima serata pubblica a Zurigo. Nel Cabaret Voltaire si radunarono in molti per assistere alle performance dadaiste. Sembra che ci fosse pure James Joyce ed è molto probabile l’arrivo di Lenin. Il rivoluzionario russo abitava a pochi metri e da settimane si lamentava per il rumorio provocato dalle prove all’interno del locale. Un incontro fuori dal comune tra personaggi fuori dal comune. Poi c’è il nome. In verità ci sono diverse spiegazioni per l’origine di Dada. Ne è stata scelta una particolare, che però potrebbe anche essere quella reale. A cent’anni dalla notte in cui nacque il Dadaismo, Territori ’16 e RSI Rete Due con l’ascolto collettivo in cuffia di “Dada ǀ 14 luglio 1916” celebrano uno dei movimenti artistici più significativi del ‘900.
____________________________________________

Giovedì 14 luglio Leipzig | 18:15
Hoerspielsommer | Leipzig
www.hoerspielsommer.de
Il viaggio di Arnold
Di Flavio Stroppini e Monica De Benedictis
Con Igor Horvat e vari interpreti, musiche Zeno Gabaglio
Nell’estate del 2012 Flavio Stroppini e Monica De Benedictis ci raccontavano Il viaggio di Arnold. Ogni giorno una puntata radiofonica – lungo i Balcani fino ad una isola delle Piccole Cicladi – ripercorrendo il percorso di Arnold Hunsperger, partito nel 1974 da Andermatt in sella ad un trattore con vagone ferroviario a rimorchio. Gli appunti di viaggio sono diventati un documentario, un libro edito da Gabriele Capelli (presentazione il 10 febbraio allo spazio 1929 di Lugano) e uno spettacolo teatrale (in scena al Teatro Foce l’11 e 12 febbraio). I suoni registrati sul percorso sono diventati un racconto radiofonico della durata di un’ora.
____________________________________________

Domenica 7 agosto 2016 | 17:35
Domenica in scena | RSI Rete Due
In difesa del tunnel
Di Flavio Stroppini
Con Diego Gaffuri, Roberto Betti, Ueli Jäggi, Cito Steiger, Maria Pia Belloni, Anahi Traversi, suono Lara Persia, musiche originali di Zeno Gabaglio, regia Flavio Stroppini, Produzione Francesca Giorzi
Nel radiodramma“In difesa del tunnel”, quattro ottantenni ex commilitoni (Diego Gaffuri, Roberto Betti, Ueli Jäggi, Cito Steiger), provenienti dalle 4 regioni linguistiche svizzere, s’incontrano all’Ospizio del San Gottardo per una missione speciale nel giorno della festa per la caduta dell’ultimo frammento della galleria ferroviaria di Alptransit.
____________________________________________

Dal 22 al 26 agosto 2016 | 13:30
Colpo di scena | RSI Rete Due
Il disastro di San Paolo
Di Flavio Stroppini
Con Claudio Moneta, Anahì Traversi, Igor Horvat, Matteo Carassini, Davide Garbolino, Massimiliano Zampetti, Mario Cei, Alessandro Castellucci, Sound Design Angelo Sanvido, Regia Flavio Stroppini, Produzione Francesca Giorzi
Sono passati novantadue anni dalla mattina del 23 aprile 1924. Quel giorno, verso le 02:30, alla stazione di smistamento di S. Paolo, presso Bellinzona, 2 treni rimorchiati da due locomotive si scontrarono. Il disastro causò 15 morti e molti feriti. Ricordo quando ho visto la scatola. Di cartone, tenuta assieme da nastri adesivi ferroviari di una ventina d’anni fa. In un angolo, a penna la scritta “Colui che apre questa scatola sappia di aprire uno scrigno del tempo. Nessuno perda un solo documento che vi è contenuto.” L’ho aperta e dentro tutto il materiale di quel disastro era disordinatamente catalogato. È così che è nato il radiodramma. Bisognava restituire quella storia, farla rivivere, non farla dimenticare.
____________________________________________

5, 8, 9, 16, 18 agosto 2016 | 13:30
Colpo di scena | RSI Rete Due
Olimpicamente
Che cosa pensa un atleta mentre compie un’azione sportiva? Quali sono le parole che passano nella testa di chi sta correndo una maratona, lanciando un peso, lottando in vasca per vincere la medaglia d’oro alle Olimpiadi? Ecco da cosa parte Olimpicamente, raccontando i pensieri degli eroi sportivi durante i loro gesti atletici. Musiche originali: Gianluigi Carlone. Ideazione progetto, adattamenti e regia: Sergio Ferrentino

venerdì 5 agosto 2016
Gabrielle Andersen Schiess – 4 minuti e 55 secondi
Di Flavio Stroppini. Adattamento e regia di Sergio Ferrentino
Con: Francesca Zucchero, Patrizia Salmoiraghi
Los Angeles, California, Stati Uniti. 5 agosto 1984. Pomeriggio. Caldo come solo chi conosce Los Angeles può capire. Gabrielle Andersen Schiess ha 39 anni, è un’istruttrice di sci svizzera, a questa Olimpiade è tra le favorite. Poi però accadde qualcosa all’ultimo rifornimento: non lo prende. Si disidrata e con grande fatica arriva fino allo stadio, dove percorre il giro finale. 400 metri che dureranno 4 minuti e 55 secondi.

lunedì 8 agosto 2016
Il cavallo di Louis – Louis Arnold Zutter
Di Flavio Stroppini. Adattamento e regia di Sergio Ferrentino
Con: Nicola Stravalaci, Daniele Ornatelli
“Lunedì 6 corrente furono organizzate le feste per i giuochi olimpici. L’aspettativa grandissima che vi era per questi giuochi non fu certamente superiore al risultato. La prima giornata fu splendida e per il concorso del pubblico e per i giuochi stessi che dal lato sportivo nulla lasciarono a desiderare.” Così scrisse la neonata Gazzetta dello Sport il 13 aprile 1896. I 6 fotografi inviati dalla Kodak si divertirono a comporre immagini come fossero statue. 16 giornalisti scrissero, documentarono e inventarono. Tra gli atleti Louis Arnold Zutter, svizzero, specialista del cavallo con maniglie.

martedì 9 agosto 2016
Hélène de Poutalès – Costruire ponti
Di Flavio Stroppini. Adattamento e regia di Sergio Ferrentino
Con: Eleni Molos, Cinzia Spanò
Il fondatore delle moderne olimpiadi, quello dello spirito olimpico per intenderci, riteneva che fosse più indicato per le donne praticare sport senza mostrarsi in pubblico. Parliamo del Barone de Coubertin. Dunque: alle prime olimpiadi di Atene non ci furono gentili signore. Ma poi passarono quattro anni. Parigi 1900. 22 atlete su un totale di 997 partecipanti. Il 2, 16 percento.

martedì 16 agosto 2016
Werner Günthör – Il barbaro coi baffi
Di Flavio Stroppini. Adattamento e regia di Sergio Ferrentino
Con: Daniele Ornatelli, Nicola Stravalaci
Uno, due! Uno due! Uno due! Rigido. Di solito gli atleti del getto del peso sono così. Elefanti in cristalleria. Lo sai che prima o poi si voltano e fanno cascare tutto quanto. Lui no. Werner Günthör da Uttwil, canton Turgovia, Svizzera, sembrava danzare. Quando camminava e quando lanciava la sfera di 7 chili e 270 grammi a più di venti metri di distanza. Da dove gli veniva tutta quella eleganza?

giovedì 18 agosto 2016
Roger Federer – Game, set, match
Di Flavio Stroppini. Adattamento e regia di Sergio Ferrentino
Con: Alessio Maria Romano, Nicola Stravalaci, Margherita Saltamacchia
Ci sono alcuni uomini che nel mezzo di un campo da gioco riescono a farci dimenticare ogni patema del quotidiano. Rendono possibile quello che non dovrebbe esserlo. Tra questi uomini, che se ne infischiano delle regole fisiche, c’è un tennista. Il miglior tennista di tutti tempi. Roger Federer. 17 slam, coppa Davis, 6 master, 237 settimane consecutive al numero 1 della classifica ATP e decine di record polverizzati. La sua prima Olimpiade risale al 2000, perse la finale per il bronzo, ma in quell’occasione conobbe sua moglie. Ad Atene e a Pechino portò la torcia olimpica. Nel 2012 arrivò in finale, dopo aver vinto il suo settimo Wimbledon. Tra il pubblico le due figlie gemelle. L’avversario: Andy Murray.
____________________________________________

I libri GCE di Flavio Stroppini:

copertinaMacello

cover salvia

STROPPINI_01.indd

GCE_ARNOLD_04.indd

cover-s14

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...