Home

La Libreria Taborelli e la GCE vi invitano alla presentazione del libro

“Il ladro di ragazze” di Carlo Silini

Sabato 12 marzo 2016
Ore 11.00

Spazio Taborelli
via Camminata
Bellinzona

Interventi di
Carlo Silini
Mauro Rossi

Un’antica leggenda narra di un non meglio precisato mago – padrone di un castello in una zona solitaria alle pendici del Monte San Giorgio (Cantone) – che con l’aiuto delle sue guardie rapisce giovani e povere ragazze nella pianura tra Mendrisio e Rancate.

Il giornalista Carlo Silini, armato di molta fantasia, ha trasformato la leggenda in un romanzo che fa rivivere l’ambiente sociale, religioso e popolare dei baliaggi svizzeri a Sud delle Alpi e del Ducato di Milano nella prima metà del Seicento.

L’autore costruisce una vicenda incentrata su un gruppo di personaggi in parte inventati e in parte tratti dai documenti dell’epoca. In questo scenario si inserisce una grandiosa quanto ardita caccia all’uomo – disseminata di clamorosi errori giudiziari – che si intreccia con storie d’amore, omicidi, briganti, nobili e villani, tradimenti e vendette… tra orrore, passione e umorismo.


Scheda libro


Carlo Silini
Nato a Mendrisio nel 1965, laureato in teologia a Friburgo nel 1989, sposato, un figlio. Editorialista e giornalista responsabile delle pagine di Primo Piano (approfondimenti) del Corriere del Ticino, il maggior quotidiano svizzero in lingua italiana. Sul piano locale ha curato reportages e inchieste sociali e culturali (il Ticino magico, l’Islam di casa nostra, i movimenti religiosi alternativi nel Cantone, i Duecento anni del Cantone, la pedofilia online in Svizzera, il razzismo elvetico, le condizioni di lavoro nei cantieri di AlpTransit , il Sessantotto in Ticino e molte altre). Sul Corriere del Ticino commenta regolarmente avvenimenti religiosi e sociali. Nel 1999 ha firmato con Giovanni Vigo il saggio “Dal mille al futuro”, ed. San Giorgio. Nel 2005 ha vinto il premio di “giornalista svizzero dell’anno” per la Svizzera italiana, attribuito dalla rivista Schweizer Journalist. Nel 2015 ha vinto lo “Swiss Press Awards”, il più importante premio svizzero di giornalismo.


“Penso di averlo scritto già diverse volte: la maggior parte delle opere di letteratura contemporanea di lingua italiana purtroppo non mi entusiasma, spesso dopo aver terminato un libro mi ritrovo a chiedermi perché mai l’abbia iniziato. Il ladro di ragazze invece mi è piaciuto davvero molto, l’ho letteralmente divorato! Non saprei dire se è per la vicenda in sé, per il fatto che la maggior parte della storia si svolge in luoghi che conosco, per lo stile di scrittura scorrevole o se (cosa molto più probabile) si tratta di un mix di questi vari elementi. In ogni caso Il ladro di ragazze merita un tentativo, sono sicura che non ne rimarrete delusi!
Buona lettura!”

https://librirbilblog.wordpress.com/


Pubblicato con il sostegno della fondazione svizzera per la cultura Pro Helvetia e con il contributo finanziario del Cantone Ticino derivante dal sussidio federale per la promozione della cultura italiana.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...